Fondazione Antonietta e Riccardo Paoletti Onlus

Relazione Gruppo Autonomie.

RELAZIONE FONDAZIONE PAOLETTI
PROGETTO AUTONOMIA

Lo scopo principale della Fondazione Paoletti è quello di migliorare la qualità della vita dei ragazzi e delle loro famiglie che spesso si trovano ad affrontare in solitudine dei percorsi pieni di difficoltà.
Uno degli obiettivi prefissati e condivisi tra i genitori e gli specialisti (Psicologi, Assistenti Sociali, Operatori Socio Sanitari) che individualmente seguono i ragazzi, è quello di dare sempre più spazio all’autonomia personale e fare in modo che il ragazzo/a abbia dei vantaggi nell’apprendere nuove abilità che possano essere generalizzate anche nel proprio ambiente familiare.
Un grande aiuto viene dato anche dall’ambiente dove è posizionata la struttura/casa sede della Fondazione; grazie agli spazi messi a disposizione, i ragazzi hanno la possibilità di sperimentare situazioni simili a quelle affrontate nella loro quotidianeità e di poter effettuare delle uscite nei negozi e supermercati di prossimità.
Il progetto, che rientra nel percorso del “Dopo di noi”, è rivolto ad affrontare la vita dei ragazzi/ragazze dopo l’assenza dei genitori e/o la difficoltà dei congiunti nel prendersi carico del proprio familiare.
Costruire progressivamente nel corso degli anni delle competenze ai ragazzi/ragazze, permetterà una maggiore accettazione ed autonomia anche nella società civile.
Infatti un obiettivo del progetto è quello di poter inserire maggiormente i ragazzi nella società e nel territorio in cui vivono, cercando di superare le incomprensioni e le diffidenze da parte di persone lontane da questo tipo di problematiche. Si tratta di un aspetto fondamentale anche per i genitori dei ragazzi che devono affrontare le difficoltà quotidiane, spesso vivendo una situazione sociale di isolamento con altre famiglie e/o amici. Il progetto permetterà quindi anche ai genitori di poter uscire, anche se per brevi periodi, da tali difficoltà quotidiane e di pensare a creare un ambiente maggiormente adatto ai loro figli.

In tale contesto, è nato il Progetto “Autonomia”, rivolto a ragazzi con disabilità, che si articola in incontri settimanali svolti durante tutto il periodo scolastico.

Gli obiettivi generali prefissati sono stati suddivisi in tre grandi aree:

ABILITA’ DI AUTONOMIA DI BASE
-alimentazione: possibilità di sperimentare nuovi alimenti
-controllo sfinterico e uso dei servizi igienici presenti all’interno della struttura
-igiene personale: lavarsi le mani, lavarsi il viso, lavarsi i denti
-vestirsi/svestirsi: saper togliersi i vestiti e rimetterli all’uscita, appendere i propri abiti nel luogo e posto corretto, saper prendere correttamente i propri abiti.

ABILITA’ INTEGRANTI
-cura del luogo di vita e preparazione della merenda
-mobilità sul territorio
-comportamento di lavoro (selezionare i materiali, mettere in ordine il luogo di lavoro, pulire il luogo di lavoro, collaborare con i coetanei e adulti presenti nelle varie attività proposte, ecc.)

ABILITA’ DI PARTECIPAZIONE COMUNITARIA
conoscere il quartiere/ comunità dove è posta la struttura
-spesa e conoscenza degli alimenti
-pranzare insieme alle altre persone presenti durante i laboratori

Ogni settimana viene proposto ai ragazzi un laboratorio diverso alternato tra:
– preparazione della merenda
– laboratorio di creatività con materiali proposti sempre diversi in modo tale da poter esporre i ragazzi a diverse abilità sensoriali e migliorare la motricità fine, a volte spesso deficitaria, che rende difficoltose anche le più semplici attività quotidiane.
In tale ottica, anche se il laboratorio è uguale per tutti i ragazzi, ognuno viene seguito individualmente ed ogni attività viene adattata alle capacità del singolo in modo tale da implementare le capacità esistenti e dare a ciascuno una base per poterle migliorare.
Fondamentale è anche l’aspetto comunicativo dei ragazzi, spesso molto deficitario; infatti  i ragazzi presenti all’interno di questo progetto, non sono in grado di utilizzare il linguaggio verbale per poter farsi capire dagli adulti presenti; in tal senso viene implementata la CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa). Ogni ragazzo ha il proprio PECS (Picture Exchange Communication System) che viene costantemente utilizzato nella comunicazione.
In tal senso, è importante condividere e confrontarsi con le famiglie, per poter creare al ragazzo/a l’ambiente migliore per mettere a frutto le competenze acquisite e per avere un aggiornamento costante delle informazioni sul comportamento del ragazzo/a al di fuori del laboratorio per valutare le eventuali problematiche emerse durante la settimana.

                                                                                                                 Dott.ssa Patrizia Abbonizio
Psicologa Psicoterapeuta

Inaugurazione della nuova tettoia in Fondazione.

Venerdì 23 luglio, alla presenza dell’assessore alla Coesione Sociale Simone Venturini, è stata inaugurata la nuova tettoia in Fondazione, realizzata grazie alla collaborazione con l’associazione SOS Handicap Bambini Invisibili che vede presidente Sergio Lazzaroni, ed al fondo di solidarietà del sindaco del comune di Venezia Luigi Brugnaro.
Grazie di cuore da parte delle famiglie della Fondazione Antonietta e Riccardo Paoletti

IMG-20210723-WA0015
IMG-20210723-WA0008 IMG-20210723-WA0016 IMG-20210723-WA0017 IMG-20210723-WA0021
IMG-20210723-WA0018
IMG-20210722-WA0000

Relazione progetto centro estivo “ESTATE CON NOI 2021”

Introduzione 

Il centro estivo “ESTATE CON NOI 2021” ha avuto luogo nella sede della Fondazione Antonietta e Riccardo Paoletti in via Scaramuzza n.11 a Zelarino.
A progettare e coordinare il centro sono state la dott.ssa Giorgia Fincato, psicologa clinica e tecnico comportamentale RBT e Sara Martini educatrice professionale.
I partecipanti erano 9 ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale di età variabile tra i 13 e 20 anni. La durata del centro estivo è stata di due settimane dal 28 giugno al 9 Luglio 2021 dal Lunedì al Venerdì, con orario 9.00-13.00. Quest’anno, come l’anno precedente nel rispetto della normativa anti-Covid19 i ragazzi hanno portato il pranzo al sacco. Due mattine a settimana (mercoledì e venerdì) sono state fatte delle brevi uscite di un’ora in una pasticceria del centro a Zelarino.

Obiettivi del progetto “ESTATE CON NOI 2021”

Il progetto del centro estivo è nato con l’intento di promuovere l’autonomia personale, le abilità di comunicazione e le abilità sociali. Inoltre ogni laboratorio è stato strutturato con delle finalità ben precise:
Il laboratorio di arte ha permesso non solo di liberare la creatività dei ragazzi con particolare attenzione all’utilizzo di materiali di riciclo, ma anche di lavorare su aspetti molto importanti come l’esecuzione al compito migliorando progressivamente i tempi di attenzione, seguire le istruzioni date, potenziare la coordinazione oculo-manuale, la motricità grosso/fine motoria attraverso la stesura del colore, incollare, ritagliare, manipolare e applicare materiali sempre differenti.
Le attività strutturate per il laboratorio di motoria avevano l’obiettivo di allenare e potenziare le abilità grosso motorie, rispettare i turni e le regole di un gioco, la collaborazione alle istruzioni, l’esecuzione di azioni in sequenza.

Organizzazione

Prima dell’avvio del centro estivo, sono stati fatti compilare ai genitori dei partecipanti dei questionari specifici, per identificare le caratteristiche di ciascuno di loro. Ogni ragazzo che ha partecipato al centro estivo è stato seguito 1:1 da personale qualificato.
Per tutta la durata delle due settimane le mattinate sono state organizzate e strutturate in vari laboratori presso la fondazione. Sono stati prodotti calendari visivi per fornire maggiore prevedibilità della strutturazione della giornata. Oltre ai vari laboratori di arte, orto giardino, motoria, e social skills anche quest’anno abbiamo avuto l’opportunità di collaborare con operatori esterni per il laboratorio sonoro di Sebadrum due giorni a settimana.

Strutturazione della giornata
La mattina era suddivisa in diversi momenti:
– 9.00-9.30 Circle time, appello, agenda delle attività giornaliere previste
– 9.30-10.30 laboratori;
– 10.30-11.00 igiene-merenda;
– 11.00-11,30 lab motoria;
– 11.30-11.45 sistemazione per il pranzo;
– 11.45-12.30 pranzo
– 12.30-13.00 autonomie/social skills

Conclusione

Con la presente cogliamo l’occasione di ringraziare tutti i genitori, gli operatori, le coordinatrici, i membri della “Fondazione Antonietta e Riccardo Paoletti” che hanno permesso l’attuazione di questo progetto, ma soprattutto ringraziamo i ragazzi per aver reso questo centro estivo davvero molto positivo e divertente. il clima che si respirava è sempre stato sereno sia tra i ragazzi che tra i membri dello staff e tutti gli operatori. I familiari sono apparsi soddisfatti di questa esperienza.

Dott.ssa Fincato Giorgia

IMG-20210701-WA0007 IMG-20210701-WA0008 IMG-20210702-WA0001 IMG-20210706-WA0007 IMG-20210706-WA0010 IMG-20210706-WA0012

Scroll To Top